Macroalghe bentoniche per la rimozione dei nutrienti

0
86
Cheatomorpha linum - www.fishecoral.com

Utilizzo di macroalghe bentoniche per la rimozione dei nutrienti e la stabilizzazione del ph in acquario marino.

L’allevamento di Chaetomorpha ha avuto una grande popolarità tra gli acquariofili marini sia per la rimozione dei nutrienti, in particolare i nitrati sia (illuminandola a ciclo circadiano invertito) per cercare di limitare la discesa del ph notturno.

In effetti da miei esperimenti effettuati in diversi mesi si è visto che una buona quantità di alghe illuminate di notte in sump o in un refugium esterno, limitano di circa 0.1-0.2 la discesa notturna del ph in acquario.

L’ideale sarebbe tendere ad uniformare il peso secco delle alghe al peso totale dei pesci ospitati in acquario.

Questo per stilare un’espressione di bilanciamento ecosistemico tra biomassa vegetale e biomassa animale.

Naturalmente in acquario non è possibile raggiungere i volumi richiesti per bilanciare l’espressione ma ci si può fare un’idea di quale siano le proporzioni ideali per effettuare un bilanciamento.

E’ noto che una stabilità nel ph tra giorno e notte non può che essere migliorativa in un acquario marino.

Chaetomorpha è preferita rispetto ad altre macroalghe come Caulerpa, perché è meno probabile che utilizzi la riproduzione sessuale in acquario, inoltre è anche facile da rimuovere perché non si attacca a rocce o substrati.

Queste alghe sono apprezzate per la loro versatilità, resistenza e per la loro morfologia che si adatta a saturare spazi di ogni forma e volume.

Una volta raggiunta una massa significativa, una parte di alga viene rimossa per essere gettata via o donata ad un altro acquariofilo, come si fa normalmente con tutti i filtri ad alghe.

Oltre all'esportazione di nutrienti, Chaetomorpha è nota per favorire la tipica fauna bentonica algale, ospitando gasteropodi, anfipodi ,copepodi ed altri organismi che sono successivamente rilasciati in vasca ed utilizzati come fonte di cibo dagli animali dell'acquario.

Chaetomorpha è una alga verde filamentosa a ramificazione piccola o nulla, ciascun filamento è costituito da un'unica linea di lunghe cellule cilindriche con numerosi nuclei e un cloroplasto reticolato.

Chaetomorpha
Foto Chaetomorpha

Queste cellule, di grandi dimensioni, sono talvolta visibili lungo il filamento con una semplice lente d'ingrandimento.

I tecnici di biologia marina raccomandano di non liberare in ambiente porzioni di questa versatile alga in quanto tende ad adattarsi velocemente ai biotopi mediterranei e potrebbe divenire specie pioniera competendo con le specie autoctone, un pò come è successo con Caulerpa racemosa e taxifoglia.

Queste alghe alternano una fase aploide ad una fase diploide e una generazione di sporofito ad una generazione di gametofito generazioni isomorfe.

Non tendono in genere a riprodursi in acquario ma solo ad accrescersi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here