La Vasca di Mino Musacchio – Gennaio 2014

0
588

ga('create', 'UA-50637078-1', 'fishcoral.it'); ga('send', 'pageview');


INTRODUZIONE

La vasca attuale è stata allestita due volte, la prima volta nel 2009 con un berlinese e poi nel gennaio del 2012 rifatta con DSB. Per ripartire velocemente nell'allestimento del 2012 ho utilizzato sabbia viva e acqua di mare. Appena dopo una settimana dalla partenza ho inserito i pesci e dopo tre settimane tutti gli animali che nel frattempo erano stati ospiti in vasche di amici.

DESCRIZIONE TECNICA

Sia la vasca che il mobile li ho acquistati usati e siccome il mobile era davvero indecente ho rivestito i pannelli laterali e sostituito le porte originali con delle altre in noce nazionale che mi sono fatto da solo utilizzando un albero di noce, proveniente dalla mia campagna, che avevo qualche anno prima tagliato e messo ad asciugare. La vasca misura 160 x 55 x 60(h) per un volume di circa 500 litri. Come schiumatoio inizialmente avevo un Aquengineering 170sk che ho tenuto per quattro anni, ma anche se l'azienda lo vende per vasche fino a 800 litri io la ritengo una macchina insufficiente per la mia vasca. Da marzo del 2013 sono passato ad un Bubble King 250 supermarine interno che credo non cambierò mai finchè morte non ci separi: è una macchina fantastica, tiene le regolazioni per mesi, silenziosa, efficientissima e ne sono soddisfattissimo. Da quando l'ho installato non ho mai pulito la pompa di schiumazione. Il reattore di calcio in partenza era un Knop hd che, come lo skimmer, ho utilizzato per 4 anni senza infamia e senza lode. Da ottobre 2013 utilizzo il Bubble Magus c-150 che mi ha dato un pò di problemi all'inizio per la regolazione ma che adesso sembra funzionare bene anche se non ho un buon rapporto con i reattori di calcio che necessitano di costanti e periodici aggiustamenti. Come movimento mi sono sempre affidato a Tunze e ho una 6105 e una 6205 gestite dal multicontroller e ne sono abbastanza soddisfatto per rendimento e silenziosità, ma come affidabilità mi sarei aspettato qualcosa di più. Riguardo al movimento il salto di qualità l'ho ottenuto lo scorso anno costruendomi degli oscillatori controllati da una scheda per robot programmabile da pc che mi permette di far ruotare le pompe a diverse angolazioni muovendo l'acqua delll'intera vasca in maniera egregia: da allora non ho più avuto nessun ciano. Come illuminazione ho avuto una plafoniera t5 autocostruita con 6 t5 da 54w e 4 da 80w con risultati più che accettabili ma, come per le altre attrezzature,  passando ad una plafoniera professionale (ATI Powermodule 10x80w) i miglioramenti sono stati notevoli. La nuova plafo è sulla mia vasca da novembre 2013. Per alzare e abbassare la plafoniera mi sono costruito un sistema elettrico che ho nascosto dietro la vasca utilizzando un motore di quelli che si usano per le saracinesche. In estate utilizzo delle ventole montate a bordo vasca e poi, collegato alla vasca, ho un refrigeratore che lascio fuori sul terrazzo. Per gestire accensioni e sonde varie utilizzo la centralina di Aquatronica.

GESTIONE E ALIMENTAZIONE

Per un periodo ho usato la zeolite ma da un anno circa non la uso più perchè la ritengo inutile se non si ha la costanza di scuoterla tutti i giorni per almeno 3 volte al giorno. Integro ad occhio potassio,boro e aminoacidi. Alimento i pesci 3/4 volte al giorno alternando granuli, fiocchi e congelato e per l'alimentazione dei coralli uso Reefbooster e Golden Pearls.

ANIMALI ALLEVATI

Come coralli sono partito da piccole talee e alcuni pezzi li ho taleati decine di volte, una parte di questi animali provengono dalla prima vasca e sono con me da 6 anni, lo stesso vale per alcuni pesci. Come pesci al momento ho un veliferum, un zebrasoma flavescens, un sinchyropus, una hexatenia, due ocellaris, due decora magnifica, due anthias, un chelmon rostratus e un typus. Come coralli ho molti SPS e alcuni LPS come acropore millepora, A. Prostrata, A. loisetta, porites, poccillpora, A. tenuis, A. nana, A. valida tricolor, A. nobilis etc.

CONCLUSIONI

Mi ha sempre affascinato il mondo marino ma se non ci fosse stato internet non credo avrei mai potuto condurre con soddisfazione un acquario di barriera. Grazie a internet sono venuto a contatto con molti appassionati da tutta Italia tra i quali alcuni sono tutt'ora miei amici. Ringrazio in modo particolare Massimo Cocco, Maurizio Previtali,Paolo Cazzato,Romeo D'Oria,Maurizio Gana,Franco Dodaro sui quali ho sempre potuto contare per consigli o necessità.

by Mino MUSACCHIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here