La vasca di Maurizio Gana – Ottobre 2013

0
336

ga('create', 'UA-50637078-1', 'fishcoral.it'); ga('send', 'pageview');


INTRODUZIONE

La vasca è stata avviata nell’agosto del 2010,ed è stata realizzata con vetri in extrachiaro incollati da un amico vetraio direttamente in casa: la vasca l’ho posizionata nella tavernetta e viste le dimensioni della vasca sarebbe poi stato complicato trasportarla all’interno della casa stessa.

DESCRIZIONE TECNICA

La vasca misura 150 x 75 x 75(h) e può contenere all’incirca 850 lt d’acqua, la sump è posizionata all’interno della struttura che regge la vasca e misura invece 100 x 50 x 45(h). Nella sump sono stati inseriti uno skimmer vertex 200, un reattore di Zeolite BubbleMagus caricato con 2 lt di zeolite, un Reattore di Calcio LGM 3000 e una risalita Newjet 6000. Il movimento in vasca invece è garantito da due tunze 6105, una tunze 6205 e una Jebao WP-60. Come illuminazione ho montato una plafoniera T5 della aqualiving che porta 12 neon da 80 watt l’uno. Infine la tecnica comprende tre dosometriche per il dosaggio di oligoelementi e amminoacidi il tutto gestito da un PLC della Aquatronica.

GESTIONE E ALIMENTAZIONE

Alimento i pesci più volte al giorno con svariati tipi di mangime e addirittura uso un mangime comprato da Decathlon per la pesca delle carpe che gli LPS e gli stessi pesci gradiscono molto. Il dosaggio degli oligoelementi è: k-balance della korallen zucht  2 ml la mattina e 2 ml la sera tutti i giorni, b – balance della korallen zucht 2 ml a giorni alterni. Alimento i coralli con gli amminoacidi sempre della korallen zucht tutti i giorni. Il fotoperiodo è garantito, come già detto da 12×80 watt di T5 che si accendono e si spengono 4 alla volta ogni mezz’ora per simulare l’effetto alba tramonto. Illumino per 10 ore al giorno.

ANIMALI ALLEVATI

In vasca ho un buon numero di pesci quali: zebrasoma flavescent, zebrasoma veliferum, Paracanthurus hepatus, cromo virdis, alcune varietà di pagliaccetti etc. Come coralli allevo prevalentemente coralli duri SPS e in vasca si possono trovare acropore millepore, acropore prostrate, acropore nobilis, acropore tenuis, acropore loisetta e molte altre non identificate.

CONSIDERAZIONI

Questo è un hobby bellissimo dove all’inizio ho avuto non poche difficoltà ma con la dovuta pazienza e le critiche-consigli di amici acquariofili più esperti di me sono riuscito nel tempo ad ottenere i risultati odierni.

by Maurizio GANA

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here