Guida all’allestimento di un acquario marino tropicale – 3.2 – La Sump

3
3188

GUIDA ALL’ALLESTIMENTO DI UN ACQUARIO MARINO TROPICALE

3.2 – La Sump

La sump è una vasca di raccolta situata all’interno del mobile che supporta l’acquario atta a contenere tutta la tecnica di cui abbiamo bisogno per la gestione di un acquario marino. Nella sump, posizioneremo sicuramente lo skimmer o anche detto schiumatoio, il riscaldatore, la pompa di risalita ed altri accessori che vedremo con più calma nelle altre sezioni di questa guida. Il funzionamento è presto detto: per tracimazione e successiva caduta  l’acqua dell’ acquario cade nella  vasca di raccolta chiamata sump, viene trattata dallo skimmer, ed eventualmente riscaldata, e fatta risalire in acquario attraverso un’ altra pompa. Nella sump vengono integrati anche elementi indispensabili al sistema di gestione della vasca attraverso strumentazioni tecniche come ad esempio il reattore di calcio.

Vasca in vetro con scomparti
Sump in vetro con scomparti

La sump può essere realizzata sia in vetro che in pvc, quest’ultimo molto più leggero rispetto al vetro. Come dimensioni, al di la chiaramente di adeguarla a tutta la tecnica che deve contenere, la cosa fondamentale e che dovrà contenere tutta l’ acqua proveniente dalla vasca in caso di interruzione di energia elettrica. Questo perché la pompa di risalita non funzionerà e quindi scenderà in sump tutta l acqua della vasca fino al limite della scarico, di conseguenza bisogna fare gli opportuni calcoli, lasciandoci anche un margine di sicurezza onde evitare di allagare tutta la stanza.

Sump in PVC con scomparti
Sump in PVC con scomparti

Un ultima cosa da tener presente quando si  progetta una sump è se realizzarla completamente libera o fare degli scomparti. Ci sono varie tipologie di pensiero, diciamo per semplificare  che una senza scomparti rende la vita più facile nel posizionare la tecnica all’interno dell’acquario ma non è molto adatta a ospitare uno skimmer monopompa che solitamente risulta essere molto sensibile ai cambiamenti di livello. (cosa che con un eccellente osmoregolatore si potrebbe comunque risolvere), inoltre si corre il rischio se non si hanno le giuste accortezze, nelle portate delle pompe di risalita e dello skimmer, di far trattare allo skimmer più volte la stessa acqua avendo poi degli squilibri in vasca. La sump con vari scomparti invece risolve questo problema in  quanto per tracimazione l’acqua scorre attraverso  gli scomparti suddetti, avendo anche nello scomparto dedicato allo skimmer un livello costante di acqua che ci faciliterà la regolazione soprattutto con uno skimmer monopompa, e magari ci permetterà di collocare delle eventuali resine/carbone attivo  nella maniera più efficace.

Sump in PVC con scomparti
Sump in PVC con scomparti

Consiglio per risparmiare

La sump di per se non costa moltissimo soprattutto se si fa realizzare da un artigiano. Si potrebbe eventualmente usare un acquario che non si utilizza stando sempre attenti ai calcoli sopracitati.

Indice

0.0 – Premessa

1.0 – La Vasca

2.0 – Il Mobile

3.0 – La Tecnica

3.1 – L’Illuminazione

3.2 – La Sump

3.3 – Lo Schiumatoio

3.4 – La risalita

3.5 – Il Movimento

3.6 – Temperatura e Osmoregolazione

3.7 – Reattore di Calcio

3.8 – Reattore di Kalkwasser

4.0 – I Valori dell’acqua

5.0 – Metodi di Gestione

5.1 – Metodo Berlinese

5.2 – Metodo DSB

5.3 – Metodo Balling

5.4 – Metodo a Riproduzione Batterica

6.0 – L’Avvio e la Maturazione

7.0 – Cambi d’Acqua e Manutenzione

Guida realizzata da Fabrizio Ercolani.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here